Neurochirurgo

testata.jpg
Dr. Caputi

Stabilizzazione intersomatica

La riduzione in altezza del disco intervertebrale dovuta all’usura ed all’invecchiamento comporta dei problemi. Infatti spesso alla base della patologia vertebrale lombare c’è spesso un’alterazione del disco intersomatico. 

L’avvicinamento dei corpi vertebrali tra loro restringe i forami di coniugazione, provoca la salienza dei legamenti gialli nel canale vertebrale ed un maggiore carico sulle faccette articolari con conseguente stress meccanico.

Per queste considerazioni è stata sviluppata un tipo di artrodesi, ossia fusione, tra le vertebre lombari, detta artrodesi intersomatica. Viene effettuata in diversi modi e per diverse vie, quasi sempre in base alle preferenze dell’operatore. Viene completata quasi sempre con una stabilizzazione posteriore per favorire il processo di fusione bloccando i segmenti adiacenti. L’immagine qui sotto esemplifica le vie di accesso. A fianco un controllo TAC di un paziente operato.  

Mobbs RJ, Phan K, Malham G, Seex K, Rao PJ. Lumbar interbody fusion: techniques, indications and comparison of interbody fusion options including PLIF, TLIF, MI-TLIF, OLIF/ATP, LLIF and ALIF. J Spine Surg. 2015 

Condividi l'articolo o stampa

Altri Articoli

Lombalgia o mal di schiena

Il mal di schiena è molto comune: ne soffre oltre il 25% della popolazione adulta. È legato al malfunzionamento dell’ultimo tratto della colonna lombo sacrale ed è influenzato dallo stile di vita. Cause e rimedi.

Leggi tutto »
Cruralgia

La cruralgia è il dolore irradiato lungo la superficie anteriore della coscia, per irritazione del nervo femorale. Può essere legato ad un’ernia del disco lombare alta o ad una stenosi lombare.

Leggi tutto »

Tabella dei Contenuti