Neurochirurgo

testata.jpg
Dr. Caputi

Meningioma spinale

Il meningioma al pari del neurinoma si manifesta con dolore che evolve lentamente. Quasi sempre sintomi differiscono nettamente. Il dolore ha una distribuzione più incostante rispetto al neurinoma, mentre facilmente si associano sintomi motori (piramidali). È possibile evidenziare una paraparesi spastica (gambe rigide e dure) ed un livello sensitivo asimmetrico (da un certo punto la superficie corporea sembra “addormentata”). Il meningioma tende ad occupare una posizione eccentrica nel canale spinale, antero laterale. L’esame radiografico standard della colonna vertebrale talora anche nel caso del meningioma un’erosione ossea. In passato la mielografia rappresentava l’esame principale differenziando nettamente le lesioni intra da quelle extradurali. Negli anni è stata integrata dalla mielo-TC, ma ora l’esame principe è la RM (risonanza magnetica), che mostra la posizione della lesione rispetto al midollo ed agli involucri durali, la sua reale estensione, i rapporti con le radici e gli aspetti del tessuto neoplastico. Trattamento e risultati: considerazioni generali o Il meningioma spinale è usualmente impiantato in posizione antero-laterale. L’approccio posteriore, con ampia laminectomia è adeguato. La manovrabilità del tumore può essere facilitata dalla rimozione parziale o totale del peduncolo. L’impianto durale va rimosso quando possibile, altrimenti, ed è l’evenienza più frequente per l’impianto tipicamente antero-laterale, coagulato accuratamente. Talora

Leggi tutto »

Neurinoma spinale

Detto anche neurinoma vertebrale o vertebro-midollare Esso si presenta con dolore radicolare, più intenso durante la notte,  spesso “a cintura” sul torace o addome. Le manifestazioni cliniche tendono in genere ad essere lente e progressive. È caratteristica l’ irradiazione dei sintomi verso una parte del corpo (verso un arto o a cintura, solo da un lato). Si tratta soprattutto di dolore, specie del tipo a “scosse elettriche” e talora alterazione della sensibilità. Solo raramente i neurinomi producono disturbi motori. Caratteristiche del tumore Il neurinoma si sviluppa da una radice nervosa, per lo più posteriore, a cui la capsula rimane tenacemente aderente. L’8% interessa il tratto cervicale, l’80% il tratto dorsale. Una quota di questi tumori, il 10%, principalmente a livello cervicale, si estende oltre il forame di coniugazione, ossia oltre la parte ossea vertebrale. In senso cranio caudale, la probabilità di estensione extradurale cala ed al contrario aumentano le probabilità di uno sviluppo puramente intradurale. La spiegazione sta nel fatto che il decorso intradurale delle radici aumenta verso il cono midollare. La resezione deve essere completa, in blocco, con la radice di impianto. Un miglioramento neurologico post-operatorio si osserva nell’80% dei pazienti. Una rimozione incompleta può essere giustificata da una

Leggi tutto »