Dott. Franco Caputi Neurochirurgo Roma

Micro-instabilità vertebrale

Cos’è

La micro-instabilità è un concetto relativamente nuovo nella chirurgia vertebrale. Implica una mancanza di solidità del segmento vertebrale interessato con eccessiva motilità tra le vertebre sovrapposte. L’eccessiva motilità comporta alterazione dei giochi articolari e sbilanciamento nella distribuzione delle forze di carico vertebrale. 

La micro-instabilità è dovuta principalmente alle alterazioni del disco intervertebrale. Il disco si disidrata, perde la sua elasticità (disco nero) e si riduce in altezza. Alla riduzione in altezza del disco intervertebrale segue l’avvicinamento dei corpi vertebrali con scivolamento delle faccette articolari tra di loro ed il restringimento del forame di coniugazione. 

Conseguenze della micro instabilità

Pertanto i legamenti gialli ed il tessuto connettivo circostante si ipertrofizzano nel tentativo di recuperare solidità al tratto vertebrale compromesso. Il legamento giallo per altro, struttura elastica, si accartoccia su se stesso e sporge nel canale vertebrale. 

Vertebre e loro rapporto con la radice
A sinistra due vertebre lombari adeguatamente distanziate con la radice nervosa (gialla) in buone condizioni. A destra le stesse due vertebre sono in un rapporto patologico, ossia a contatto l’una con l’altra (freccia rossa più grande). Le faccette articolari sono scivolate l’una sull’altra (freccia rossa più piccola). Conseguentemente il forame di coniugazione si è ristretto e la radice nervosa si è infiammata.

Le vertebre che si muovono disarmonicamente tra di loro si deformano per effetto dello stress meccanico. Il tratto vertebrale interessato si irrigidisce. I muscoli stessi, quelli intorno al tratto vertebrale interessato, lavorano di meno e rimangono in contrazione per effetto dell’infiammazione circostante e del dolore. Alla fine i muscoli stessi si indeboliscono. Tutto il tratto vertebrale allora risulta meno solido e micro-instabile. Intanto tutti questi cambiamenti hanno portato ad una stenosi o restringimento del canale vertebrale con minore spazio a disposizione delle radici nervose contenute nel canale vertebrale. È l’effetto lento ma devastante della micro-instabilità.

La micro-instabilità tende ad evolvere verso la stenosi e l’instabilità conclamata. la figura che segue ne dà la dimostrazione.

La risonanza dimostra l’evoluzione di un quadro normale verso la micro-instabilità e quindi verso l’instabilità conclamata
Condividi questo articolo