Dott. Franco Caputi Neurochirurgo Roma

Sindrome Piriforme

La prevalenza annuale della sciatica è del 5% (32) , con una probabilità di malattia nel corso della vita del 40% (28), lo 0,2% dei quali soggiace a chirurgia spinale ogni anno (6 e 60).

Occasionalmente la sciatica, (l’incidenza non à ancora quantificabile), può essere dovuta a sindrome del muscolo piriforme, ossia intrappolamento del nervo sciatico mentre passa adiacente al muscolo.

sindrome piriforme

La figura mostra il nervo sciatico intrappolato tra il muscolo piriforme ed il gemello superiore. Il conflitto è di tipo meccanico e si risolve, il più delle volte, “controllando” l’infiammazione del muscolo con infiltrazioni locali

Da un punto di vista clinico la distribuzione del dolore e delle eventuali parestesie interessa tutti e cinque le dita invece che essere limitata alle dita mediali (L5) o laterali (S1) secondo l’usuale pattern dermatomerico.

Il Lasegue o straight leg raising (SLR) test è negativo o scarsamente positivo, mentre la resistenza in abduzione o adduzione provoca dolore.

Molti pazienti poi dichiarano che il dolore peggiora in posizione seduta ma migliora deambulando. Una borsite trocanterica associata si rileva nel 7% dei pazienti e risponde alle iniezioni di anestetico locale.

La diagnosi differenziale va fatta con l’ernia del disco o dolore di origine discale, l’ancora più raro intrappolamento del nervo pudendo a livello della tuberosità ischiatica, superficie mediale. Da sottolineare che il dolore discogenico, da fissurazione dell’anulus, senza erniazione, interessa la parte alta delle natiche e la cresta iliaca.

La percussione sopra i processi spinosi generalmente riproduce il dolore.

La risonanza secondo i parametri dello studio citato, soprattutto FSE (fast speen eco) e neurografia, ha rilevato ipertrofia dei muscoli piriformi nel 43% dei casi (ipertrofia nel 38,5, atrofia nel 15%), ed iperintensità del nervo sciatico nelle immagini neurografiche.

Combinando insiene l’asimmetria dei piriformi e le alterazione dello sciatico la specifità diagnostica fu del 93%, con una sensitività del 64%.

Il blocco antalgico, ossia l’iniezione di anestetico nel muscolo piriforme, risulta diagnostico ed è terapeutico.

Condividi questo articolo

Riferimenti Scientifici:
Filler AG, Haynes J, Jordan SE, Prager J, Villablanca JP, Farahani K, McBride DQ, Tsuruda JS, Morisoli B, Batzdorf U, Johnson JP. Sciatica of nondisc origin and piriformis syndrome: diagnosis by magnetic resonance neurography and interventional magnetic resonance imaging with outcome study of resulting treatment. J Neurosurg Spine. 2005 Feb;2(2):99-115.
 
Si noti che queste informazioni sono di carattere generale e non autorizzano ad estrarne conclusioni diagnostiche e terapeutiche. Qualsiasi caso va discusso, verificato e diagnosticato con il medico abilitato al trattamento ipotizzato.Il testo e le immagini sono coperti dal diritto d'autore. Qualora il contenuto di queste pagine venga usato per integrare altri siti si prega di riconoscerne l'origine inviandone nota @ mail all'autore e di creare un link.