Dott. Franco Caputi Neurochirurgo Roma

Infiammazione del nervo trigemino: le cause

Quando il trigemino si infiamma provoca dolore, ed è uno dei dolori più forti che esistono.

nervo trigemino

Il territorio di distribuzione del nervo

Il trigemino infiammato determina dolore sul viso, più spesso la parte bassa, in continuità con la bocca e con il naso, da un solo lato. è questa la terza branca (V3). La  seconda (V2) e la prima (V1) sono interessate meno frequentemente. V2 corrisponde all’ala del naso ed allo zigomo, V1 all’occhio ed alla fronte. Distinguiamo un tipo I ed un tipo II. Il tipo I è caratterizzato da scariche di dolore improvviso della durata di pochi minuti, il tipo II da un dolore costante. Le due forme possono manifestarsi contemporaneamente nello stesso paziente. Clicca per vedere come è fatto il nervo.

Il dolore non si estende mai all’altro lato, si ferma cioè a metà del viso.  Raramente interessa anche l’altro lato (circa il 3%) in tempi diversi, specie negli ammalati di Sclerosi Multipla. Eccezionalmente si manifesta nello stesso momento. Può interessare anche la fronte e l’occhio.

Causa del dolore al trigemino

Con il tempo il nervo perde “efficienza” ed è il motivo per il quale si infiamma e provoca dolore soprattutto dopo i 50 anni. Accade cioè che le fibre di cui è costituito perdano una parte del loro isolamento, la mielina, e vanno in cortocircuito. Il cortocircuito viene scatenato quasi sempre dalla pressione di un vaso sanguigno, un’arteria, l’arteria cerebellare superiore (SCA). La pressione della SCA causa l’ infiammazione del nervo e quindi il dolore.

Nella Sclerosi Muclerosi Multipla, l’incidenza della nevralgia trigeminale è più frequente che nella popolazione normale. In questo caso, è il processo di demielinizzazione (perdita di mielina, l’isolante sulle fibre  del nervo) che causa il cortocircuito ed il dolore. Può concomitare un conflitto vascolare sul trigemino.

Cura del trigemino infiammato

La cura tende ad annullare le scariche elettriche prodotte dal nervo infiammato con l’uso di antiepilettici, o a distruggere le fibre danneggiate nel ganglio di Gasser, o ad allontanare il vaso dal nervo. L’infiammazione del trigemino recede ed il dolore passa.

Qui di lato il link dell’ NIH Trigeminal Neuralgia Fact Sheet

Condividi questo articolo

Riferimenti Scientifici:
Tew JM, van Loveren HR, Caputi F: Percuteneous Stereotactic Radiofrequency Rhizotomy for Trigeminal Neuralgia. Radionics Inc., Procedure Technique Series, 1990.
 
Si noti che queste informazioni sono di carattere generale e non autorizzano ad estrarne conclusioni diagnostiche e terapeutiche. Qualsiasi caso va discusso, verificato e diagnosticato con il medico abilitato al trattamento ipotizzato.Il testo e le immagini sono coperti dal diritto d'autore. Qualora il contenuto di queste pagine venga usato per integrare altri siti si prega di riconoscerne l'origine inviandone nota @ mail all'autore e di creare un link.